Vigilanza, assunzioni

  • 16/04/2019
  • Assunzioni in Liguria nella vigilanza: il Comune di Finale Ligure, in provincia di Savona, ha indetto un concorso per la copertura di dieci posti di istruttore di vigilanza, agente di polizia municipale con contratto a tempo parziale e indeterminato. In particolare si tratta di 6 posti part-time e 4 full-time. Per prendere parte alla selezione occorre possedere i seguenti requisiti: cittadinanza italiana o cittadinanza di un paese membro dell’Unione Europea oppure appartenere ad una delle categorie previste dal bando; godimento dei diritti civili e politici riferiti all’elettorato attivo; età non inferiore agli anni 18 e non superiore agli anni 45; non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduto; non essere stati licenziati da una Pubblica Amministrazione ad esito di procedimento disciplinare per scarso rendimento o per aver conseguito l’impiego mediante produzione di documenti falsi o comunque con mezzi fraudolenti, secondo le disposizioni contrattuali vigenti per ciascun comparto negoziale; idoneità fisica all’impiego; diploma di istruzione di secondo grado rilasciato da scuole statali o riconosciute, a norma dell’Ordinamento Scolastico dello Stato; possesso di patente di guida Categorie “A” e “B” (entrambe senza limitazioni), solo categoria “B” se la patente è stata rilasciata anteriormente al 26 aprile 1988; non avere riportato condanne penali che impediscano la costituzione di rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione, salvi i casi di estinzione del reato o di avvenuta riabilitazione alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande; possesso dei requisiti psico-fisici necessari per il porto d’armi riconducibili a quelli richiesti per il porto d’armi per difesa personale; possesso dei requisiti per il conferimento della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza (art. 5, comma 2, Legge n. 65/1986); essere in regola con le disposizioni di legge sul reclutamento e non aver prestato servizio militare non armato o servizio sostitutivo civile (art. 15 legge 230/1988, solo per i candidati di sesso maschile); essere a conoscenza che i posti messi a concorso comportano il porto delle armi come da Regolamento speciale dei singoli Corpi di Polizia Municipale e non essere contrario all’uso delle stesse per qualsivoglia motivo; accettare la conduzione di ogni tipo di veicolo in dotazione ai singoli Corpi di Polizia Municipale. Tre le prove di esame: maggiori informazioni su www.comunefinaleligure.it.

    Redazione giornalistica
    Impiego24.it
    Riproduzione riservata

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.