Poste Italiane, il nuovo contratto porta a 6mila assunzioni

  • 07/12/2017
  • Firmato il nuovo contratto collettivo Nazionale di lavoro per Poste italiane che avrà ripercussioni anche dal punto di vista occupazionale. L’intesa raggiunta tra l’azienda e i sindacati riguarda sia la parte economica degli attuali dipendenti che i posti di lavoro che saranno creati in futuro. Così sono previsti aumenti di stipendio nei prossimi tre anni ma anche ben 6mila tra assunzioni e stabilizzazione di personale precario. Proprio sul versante occupazionale, l’accordo siglato prevede a fronte di 15mila esodi di personale, la creazione di seimila posti di lavoro. Questi saranno coperti sia tramite la stabilizzazione di personale che attualmente lavora con contratti a termine, sia attraverso la trasformazione di contratti part-time in full-time, sia con nuovi inserimenti. Per il prossimo 31 gennaio dovrà essere siglato l’accordo definitivo per stabilire il personale interessato da questo accordo e definire i dettagli. Ad ogni modo già attualmente ci sono alcune offerte di lavoro Poste Italiane attive: si possono controllare sul portale del gruppo alla pagina https://erecruiting.poste.it/posizioniAperte.php.



    Redazione giornalistica
    Impiego24.it
    Riproduzione riservata

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.