Lavoro a tempo indeterminato: bando per le PMI milanesi

  • 16/10/2013
  • Per incoraggiare le piccole e medie imprese milanese a trasformare i contratti di lavoro atipici in contratti a tempo indeterminato, la Provincia di Milano ha emanato un bando con una serie di contributi dirette alle aziende che rispettino questi requisiti: sede legale e/o operativa nella provincia di Milano; aver stabilizzato il lavoratore con decorrenza 1/7/2013; non aver disposto licenziamenti o avviato procedure di Cassa Integrazione per la stessa mansione nell'anno precedente al bando; impegno a non effettuare licenziamenti nei 12 mesi successi alla stipula del contratto.
    I destinatari del bando della Provincia di Milano sono 100 lavoratori con i seguenti requisiti: residenza in provincia di Milano; età tra i 18 e i 34 anni compiuti alla data di stabilizzazione; aver un contratto atipico (a tempo determinato o di somministrazione); avere almeno un figlio di età inferiore ai 10 anni; aver accumulato un periodo lavorativo interno all'azienda di almeno sei mesi negli ultimi tre anni e non provenire dalle liste di mobilità; avere un Isee non superiore ai 25mila euro. Le domande possono essere presentate dal 16 ottobre 2013 al 31 dicembre 2014, salvo esaurimento fondi, alla Provincia di Milano tramite il sistema Sintesi. Previsti anche la restituzione delle spese sostenute dal lavoratore per la cura del figlio riguardanti frequenza a servizi pubblici o privati autorizzati/accreditati.
    Scritto da Bruno de Santis

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.