Concorso Regione

  • 17/09/2019
  • Concorso della Regione Toscana per l’assunzione di 10 funzionari ispettori fitosanitari con contratti a tempo indeterminato. In scadenza il 4 ottobre, il bando è rivolto a chi possiede i seguenti requisiti: cittadinanza italiana oppure di uno stato membro dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando; maggiore età; idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni inerenti l’impiego (compatibilità alla mansione lavorativa); non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo; non essere stati destituiti dall’impiego o licenziati oppure dispensati dall’impiego presso una pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento; non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile; non avere riportato condanne penali passate in giudicato né di avere procedimenti penali in corso che impediscano la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione; essere in regola con gli obblighi di leva, con l’indicazione dell’anno di congedo e dell’Ufficio che ha rilasciato il foglio di congedo (Distretto Militare, Capitaneria di Porto, ecc,); eventuale possesso di titoli che conferiscono la preferenza a parità di punteggio ai sensi della normativa vigente, con specificazione dei titoli stessi; essere in possesso di un’esperienza di lavoro presso un datore di lavoro pubblico o privato con contratto di lavoro subordinato o con contratto di co.co.co. o co.co.pro., per un periodo di almeno 6 mesi continuativi, maturata negli ultimi 5 anni per lo svolgimento di una delle seguenti funzioni: monitoraggi fitosanitari, indagini su organismi nocivi per le piante, ispezioni fitosanitarie nei punti di entrata dell’Unione europea; essere attualmente iscritti o essere stati iscritti al registro nazionale degli Ispettori fitosanitari negli ultimi 10 anni per almeno 6 mesi; uno tra i seguenti titoli di studio: diploma di laurea del vecchio ordinamento in Scienze agrarie, Scienze agrarie tropicali subtropicali, Scienze della produzione animale, Scienze e tecnologie agrarie, Scienze e tecnologie della produzione animale, Biotecnologie agro-industriali indirizzo biotecnologie vegetali o Scienze forestali; laurea specialistica (ex D.M. 509/1999) in Scienze e tecnologie agrarie (classe 77/S), Scienze e tecnologie agrozootecniche (classe 79/S), Biotecnologie agrarie (classe 7/S), Scienze e gestione delle risorse rurali e forestali (classe 74/S) o laurea magistrale (ex D.M. 270/2004) in Scienze e tecnologie agrarie (classe LM69), Scienze zootecniche e tecnologie animali (classe LM-86), Biotecnologie agrarie (classe LM-7), Scienze e tecnologie forestali e ambientali (classe LM-73); laurea (ex D.M. 509/1999 e D.M. 270/2004) in Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali (classe 20), Scienze e tecnologie zootecniche e delle produzioni animali (classe 40), Scienze e tecnologie agrarie e forestali (L-25), Scienze e tecnologie agro-alimentari (L-26), Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali (L-38); altro diploma di laurea equipollente. Bando integrale: www.regione.toscana.it.

    Redazione giornalistica
    Impiego24.it
    Riproduzione riservata

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.