Come diventare social media manager

  • 14/10/2013
  • Tra le figure emergenti del web c'è sicuramente quella del Social Media Manager: si tratta di un professionista che si occupa dell'immagine di un brand sui social network. Il ruolo di Social Media manager richiede molto studio e una verifica costante: non è una professione, infatti, che richiede la semplice cura dell'immagina dal punto di vista grafico, ma si occupa della reputazione del marchio, dei contenuti dei post e della notorietà. Importante quindi rendere il brand sempre riconoscibile e attivarsi per far sì che l'immagine sia sempre positiva.
    Il Social Media Manager è un ruolo importante, che lo diventa ancora di più quando c'è la necessità di ripulire l'immagine danneggiata di un marchio: è risaputo, infatti, che sui social network gli utenti più attivi sono quelli che esprimono un giudizio negativo o la loro insoddisfazione per un servizio. Ecco quindi che entra in gioco il Social Media Manager per 'riparare' la reputazione di quel brand e si attiva per far passare messaggi positivi.
    Per assumere il ruolo di Social Media Manager è sicuramente utile conoscere i vari social network e il loro funzionamento, ma questo da solo non basta: bisogna avere conoscenze di marketing, comunicazione e psicologia. Si tratta, infatti, di un professionista che deve essere capace di attirare le attenzioni degli utenti, fornendo loro i contenuti più richiesti in un determinato momento, essere bravo a interagire con gli utenti, stimolare la conversazione. Non è previsto un percorso di studi specifico, anche se negli ultimi tempi sono diversi i corsi organizzativi per gli aspiranti social media manager.
    Scritto da Bruno de Santis

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.